Dall’alba al tramonto nel cuore delle Pale di San Martino

E’ disponibile in tutte le migliori librerie il mio nuovo libro fotografico dedicato alle Pale di San Martino.

L’idea di un libro fotografico nacque quasi per caso, scorrendo velocemente le foto di uno dei miei calendari con il mio amico tipografo che mi lanciò l’idea quasi per gioco. E’ un’idea prima, un sogno poi, un progetto che lentamente matura e si realizza.Ho sempre amato la montagna: mi piace scrutarla, abbracciarla attraverso l’obiettivo della mia reflex, appena posso la raggiungo… ecco, appunto, appena posso! Perché il tempo per la mia passione non è facile da trovare, stretto come sono tra gli impegni lavorativi e le esigenze dei miei tre figli.

Ma le passioni non si riescono a sopire tanto facilmente; come il fuoco, che continua ad ardere sotto la cenere, anche quando sembra che ormai sia spento perché non alimentato: così è stato per me, appassionato da sempre di montagna, come può esserlo un ragazzo di pianura, che sin da piccolo subiva il fascino ammaliante delle cime così lontane e a volte irraggiungibili.E allora eccomi a migliorare la preparazione fisica, indispensabile per poter raggiungere quegli angoli che la montagna conserva gelosamente, proteggendoli dagli sguardi indiscreti di chi non sa apprezzare tesori tanto preziosi; la montagna è anche tanta fatica, chiede di guadagnarti letteralmente con il sudore ogni passo, ma quando arrivi alla meta si svela con una dovizia che ripaga per tutto l’impegno profuso.

Perché allora non condividere la magia di questi incontri? Nasce così il mio sito web www.passeggiando.it, dove racconto la mia montagna; all’inizio le mete non sono collegate da un filo conduttore, ripercorro i sentieri che mi hanno visto bambino, sulle orme del papà che mi ha iniziato a questa passione.C’è un gruppo in particolare che mi attrae, che più vive nei miei lontani ricordi di bambino: le Pale di San Martino. Da quel ricordo dell’immaginario di fanciullo legato alla Fradusta e alla Val Canali ho cominciato un percorso su un gruppo enorme (circa 100 km è il perimetro su strada che si sviluppa intorno a loro), da studiare e da vivere dall’alba al tramonto in tutte le zone e soprattutto in quelle più nascoste e meno conosciute.

Di escursione in escursione sono cresciuti il desiderio e la ricerca di sempre nuove emozioni da vivere ed immortalare in vetta, il Mulaz, come la Vezzana o la Croda Granda o ancora la Manstorna e la più facile Rosetta. Un percorso fatto non solo di sentieri, ma anche di serate dedicate alla programmazione attenta dei percorsi e dei tempi per non mancare l’appuntamento con le ore più ricche di fascino della giornata, l’alba o il tramonto, quando il sole colora le pietre come un maestro fabbro fa con il ferro sul fuoco. Istanti unici, irripetibili, momenti di contemplazione pura tra uno scatto e l’altro mentre il sole fa capolino e si scorgono i primi raggi dell’alba o gli ultimi del tramonto. Un caleidoscopio di sensazioni speciali che rivivono nelle mie fotografie, oltre che nella memoria, perché ognuna di esse mi ha arricchito e riempito lo spirito e l’anima di nuova linfa e mi ha fatto respirare l’aria fresca del creato nella sua incredibile unicità e ricchezza. ”Quando sei a quell’altezza tu non sei più solo, sei così vicino al cielo che la sensazione è quella di farne parte, non sei più un uomo ma sei parte dell’universo, ed ogni volta che ci pensi vivi la nostalgia di questa bella emozione. “Per dirla con le parole di una cara amica.

Ho vissuto questi momenti per lo più in solitaria, perché non è facile trovare compagni disposti ad alzarsi alle 3 del mattino, a dormire in tenda a 2.400 metri, a camminare nella notte alla luce della frontale: forse l’essere stato spesso l’unico spettatore della bellezza austera che lo sconfinato altopiano delle Pale sa trasmettere, mi ha aiutato ad assaporare ulteriormente quelle sensazioni, a metabolizzarle nello spirito, tanto da riuscire a sentirle ancora presenti e vive, nella memoria e nei sensi, a mesi di distanza. Ora mi piacerebbe restituire l’essenza di questi momenti attraverso i miei scatti, in un viaggio alla scoperta del territorio delle Pale di San Martino, passandone a setaccio tutte le zone e gli angoli più reconditi .
Un percorso che parte da San Martino di Castrozza e si snoda da un rifugio all’altro, dal Rosetta al Pradidali, dal Velo al rifugio Treviso per valicare la catena sud delle Pale e passare nella zona meridionale Veneta. Da qui l’itinerario virtuale sale nuovamente da est, attraversando le Pale di San Lucano e risale da Gares per arrivare al cospetto delle vette, del Cimon della Pala, della Vezzana, e i Bureloni che dominano la Val Venegia. Valica infine il passo delle Farangole per chiudere il viaggio tra Mulaz e Castellaz.

Sono molte le persone a cui devo un ringraziamento, perché senza di loro probabilmente questo libro non avrebbe mai visto la luce. Innanzi tutto ringrazio la mia famiglia, in primis mia moglie, per il sostegno e l’incoraggiamento profuso in ogni momento di questo cammino. Ricordo con affetto gli amici Alessandro, Corrado, Cristiano, Fabrizio, Lucia e Othmar che mi hanno accompagnato nelle fughe più strampalate verso la montagna e che mi sono sempre vicini; mio padre, che mi ha fatto vomitare dalla fatica 11 anni fa in discesa dal Pradidali e ha contribuito a creare questo forte legame tra me e le Pale e mio figlio Stefano che comincia a seguirmi nelle escursioni più semplici ma con grande entusiasmo.

Da ultimi, essenziali per l’uscita di questo libro sono l’ApT San Martino di Castrozza, Passo Rolle, Primiero Vanoi e i rifugi alpini delle Pale: Pradidali, Rosetta, Treviso e Velo della Madonna che mi hanno assicurato un appoggio e un sostegno senza pari in amicizia e con una collaborazione al di sopra di ogni aspettativa. Un grazie a loro infinito per l’appoggio determinante ricevuto.

E allora buon viaggio nelle distese sconfinate e attraverso i monumenti di roccia delle Pale di San Martino!

Notizie tecniche
Le facciate del libro hanno una dimensione di 33×24 cm (sviluppo orizzontale, aperto quindi diventa 66×24 cm), è composto di 190 facciate e contiene 100 foto in 30×20 cm, 11 panoramiche a 2 ante e 9 panoramiche a 3 ante con legenda delle Cime.
Attraverso la sequenza delle foto si presenta il viaggio all’interno delle Pale di San Martino nelle ore più insolite.

Costo 27 euro
Per qualsiasi informazione e curiosità sono naturalmente a disposizione

Questa voce è stata pubblicata in Pale di San Martino e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Dall’alba al tramonto nel cuore delle Pale di San Martino

  1. Baltasar Pineda scrive:

    Estoy interesado en la compra del libro que he visto en los refugios de Pradidali i Velo della Madonna. ¿Podrían enviarmelo a mi domicilio, contra reembolso?
    Mi domicilio es:
    Plaça J. Freixa i Argemí, 8 3er. B 08224-Terrassa Spagna

Ogni commento è gradito!