Tramonto dal Guslon – Alpago – 25 febbraio 2011

Guslon, foschia e il tramonto

Una classica dello SciAlpinismo, del Trekking estivo, e perchè no, delle ciaspolate invernali!

Alla ricerca di un tragitto non troppo distante da casa, di ottima soddisfazione, programmo questa uscita con la Lucia. Si parte come usuale poco dopo mezzogiorno e circa alle 14 scarponi ai piedi ci avviamo da Col Indes 1150m. La parte iniziale del sentiero è già ben conosciuta e vista in altra escursione, ma il sentiero che continua è ben battuto e le tracce si susseguono sulla neve che a quest’ora del pomeriggio è parecchio molle. Questa prima parte del sentiero è abbastanza dolce, non presenta pendi particolari. Tutta la zona è aperta, vegetazione nulla passato il bivio per Cima Vacche. Si entra su un canalone e se ne esce a destra per ritrovarsi dopo un tratto in diagonale in leggera salita sotto al pendio di salita alla cima.

Sembra di essere arrivati, mai sensazione più fallace fu. Comincia il bello.

Vista l’ora tarda la neve non tiene nulla, e sul tratto di pendio più impegnativo si scivola che è un piacere, per la serie un passo avanti e uno indietro. Le tracce che portano in cima sono solo quelle degli sci-alpinisti. Di ciaspolatori neanche l’ombra, anzi la traccia.

A fatica usciamo dal pendio più diretto di salita e ci spostiamo a sinistra, dove la salita sembra essere più dolce e sicuramente con neve più compatta.

E così è. Dopo circa tre ore arriviamo in vetta a 2195m. Perfettamente in tempo per gustarci il tramonto di questo 25 febbraio. La vetta dà una sensazione di grande respiro, attorno è la più elevata e si ha la netta sensazione di dominare sulle valli dell’Alpago.

Peccato per la foschia che abbiamo trovato. Ci ha un po’ rovinato il panorama. Fa freddo, parecchio. Beviamo del tè caldo, sempre buono in queste occasioni e ci apprestiamo ad aspettare il tramontare del sole, il momento clou di queste uscite.

Il tramonto non si fa attendere oltre il necessario e non lo manchiamo.
Poco dopo partiamo per la discesa, che si rivela facile e veloce. Così per le 20 siamo all’auto senza alcun problema seguendo la luce delle nostre frontali. E a questo punto ci si può fermare a Tambre per una buona pizza !

.

Questa voce è stata pubblicata in Alpago, Guslon, In mezzo alla neve, Inverno, Tramonti e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Tramonto dal Guslon – Alpago – 25 febbraio 2011

  1. Giuly scrive:

    con le tue foto regali sempre emozioni e trasmetti la tua sana passione per le montagne… auguro a te e famiglia una serena Pasqua!
    Giuly e famiglia

Ogni commento è gradito!